MoRE – a museum of refused and unrealised art projects vince il Premio Mercanteinfiera


MoRE – a museum of refused and unrealised art projects
 è stato selezionato come vincitore della seconda edizione del Premio Mercanteinfiera. 
 
MoRE è un museo digitale che raccoglie, conserva ed espone on-line progetti non realizzati di artisti del XX e XXI secolo, prodotto dall’associazione culturale Others che ha aderito a CAPAS, Centro dell’Università di Parma.
Il museo ha lo scopo di valorizzare, conservare e studiare attraverso progetti di ricerca i documenti conservati sfruttando appieno tutte le potenzialità attuali del web.
Il sito di MoRE è composto da un archivio di progetti interamente in formato digitale, uno spazio riservato a esposizioni temporanee; una sezione destinata a ospitare interventi critici e approfondimenti: dalla sua apertura, il 1 aprile 2012, ad oggi ha già collezionato opere di numerosi artisti italiani e stranieri, tra cui Valerio Berruti, Davide Bertocchi, Ivo Bonacorsi, Jeremy Deller, Regina José Galindo, goldiechiari, Debora Hirsch, Ugo La Pietra, Eva Marisaldi, Jonathan Monk, Liliana Moro, Davide Mosconi, Claudia Losi, Luigi Presicce, Cesare Pietroiusti, Paolo Scheggi, Luca Trevisani, Massimo Uberti, Grazia Varisco, Erwin Wurm.
 
Il Premio Mercanteinfiera è il tributo di Mercanteinfiera e Fiere di Parma alle personalità significative e determinanti nel cambiare il modo di concepire e/o di vivere l’arte e la cultura nell’ultimo trentennio.
La premiazione di MoRe Museum avverrà sabato 11 ottobre alle ore 11.00 presso Mercanteinfiera.
Sempre sabato 11 ottobre, alle ore 18.00 presso la Galleria San Ludovico di ParmaMoRE museum è ospite della rassegna MercanteinfieraOFF per l’incontro Il #moremuseum: le nuove frontiere del collezionismo, un talk di presentazione del progetto con Marco Scotti ed Elisabetta Modena, conduce Ilaria Dazzi.
Flyer San Ludovico 10x20aFlyer San Ludovico 10x20b
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.